Thursday, April 7, 2011

Eco gastronomy

Going on with my new ecological, ethical and green lifestyle, I booked two books at the library: the first  is "Eating Animals" (Jonathan Safran Foer), the second is "The face of your plate" (Jeffrey Moussaieff Masson). Frankly, I'm almost afraid that when I'll have read these books, I'll find myself with a great sense of sickness against meat, not that I am a big consumer since I eat only lean meats in small quantities.
Surely I'd hate to give up on fabulous and delicious Valeggio's tortellini that my mother prepares at home.
It's been  already a couple of weeks that I have tried to convince her to prepare a the stuffing with vegetables: with asparagus or with ricotta and spinach are spectacular!



6 comments:

Giulia Giarola said...

ah cavoli... ma tu ci prendi per la gola! *.* io adoro i tortellini!!!!! davvero originali queste foto... ;)

Daniela said...

Vengo qui a ricambiare la visita e trovo un post che mi prende subito nel privato...Post tipicamente Valeggiano direi...! Buoni i tortellini! Hai mai provato a farli?
Io per qualche mese ho lavorato in un pastificio e ti assicuro che le donne che "incartano" i tortellini sembrano macchine...e la cosa curiosa è che non possono essere sostituite da macchine perchè i tortellini possono essere fatti solo a mano... :)

Filippo said...

Sto mangiando riso in bianco
non avendo voglia/tempo di cucinare.
Quindi facciamo che ti lascio il mio indirizzo e mi spedisci i tortellini di mamma con la carne? ahah

Ciao Selena, a presto! :-)

la fenice said...

Fame!!!!! grazie per la visita al mio blog (ricambiata più che volentieri!!!).
complimenti!
un bacio!

bobbi said...

mamma, i tortellini...c'è qualcosa di più buono? (ah, si...il cioccolato!)

luigi grauso said...

molto originale assistere al percorso di un tortellino dalla nascita dell'impasto alla morte in pentola

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...